mercoledì 16 maggio 2012

Le orme e una colomba

Adele Desideri, che ringrazio, ci offre queste poesie inedite di Thuy Lan Francesca Ritondale, una bambina di origini vietnamite

 
“La poesia è la ragione messa in musica”
(Francesco De Sanctis)

Arcobaleno
        
La primavera
sparge gemme
di mille colori,
e Dio le veste.                                 

È tempo di cantare!

La voce della tortora nell'aria,
un arcobaleno nel mare.



Autunno

Nel cortile
foglie cadute,
i colori,
alberi spogli,
i secchi rami.
L’autunno.
                     



Rondini

Migranti volano nell'aria,
nell'aria storna:
trasportano i pensieri
dei bambini,
lontano,
lontano.
Sono le rondini
che
ritornano.




Estate

Cielo trasparente,
limpida corrente,
aurora boreale,
gabbiano reale.
Intorno a me,
l'estate.




Coccinelle

L'erba rossa,
a puntini neri.
L’aria pura,
e il sole tramonta.

Sul prato,
mille coccinelle.  



Conchiglia

Conca di acqua
Ondeggi
Nel
Cuore
Hai amato il mare
Illumini, nella notte, la sabbia
Gialla come il sole,
Lucida come un vetro
Insieme ai pesci
Arrivi alla mia riva.



Mare

Spumeggiante

altalena di onde,
e rocce, e scogli, e alghe.

Ali di gabbiani:
come vele,
al largo
nel sole che abbaglia.

   



Un viaggio

Una strada,
le orme
e una colomba.
Non ti dicono
nulla?
La strada è
quella che
hai percorso
insieme a
Dio.
Le orme sono le tracce
di chi ti ha voluto
bene.
E la colomba sei tu.



INVERNO

La cornacchia gracchia,
le rondini volano via.
Nel silenzio,
tutt'attorno,
la nebbia, la neve,
i ghiacciati fiocchi.




Cavallo

Nel deserto di sabbia
un cavallo
- spiriti invisibili
corre, e corre, veloce.




L'inverno  sa  di...

L'inverno sa di arance e mandarini.
L'inverno sa di mille violini.
L'inverno sa di cieli grigi.
L'inverno sa di angeli in coro.
L'inverno sa di ricordi passati.
L'inverno sa di animali addormentati.
L'inverno sa di neve gelata.
L'inverno sa di dolci e caramelle.
L'inverno è arrivato.



Girasole

Giallo come il sole,
Illumini il mio cuore,
Raddoppi l'amore.
A volte ti giri,
Sorridi alla luce,
Ondeggi come il mare.
La terra ti nutre,
E tu dai calore.



Il respiro del mare

Respira - piano,
questa sera, il mare.
Sotto la luna, l'acqua d'argento
profuma di alghe, di sale.
Respira piano,
sempre più piano
- questa sera,
il mare.



TERRA  D'ORIENTE

Negli occhi di un bambino,
si vedono libellule che volano,
si sente profumo di rose, si scorge placido un lago.
Negli occhi di un bambino,
una terra d'oriente



INVERNO

Il mondo è addormentato.
Il vento soffia forte,
tutto è gelato.
Un albero
azzurro,
un fiore
- e ancora il vento.
Il vento
sono
io
che soffio
forte.






VIOLINO

Violino tzigano,
una mamma,
un bambino
e
il papà
che
suona
il violino.

La melodia...
la melodia è
il bambino.



Le foglie

Cadono le foglie
e il cielo è privo di rondini.

L'autunno,
come un quadro dipinto da Dio.
Chiudo la finestra,
i suoi colori
nel mio petto,
come tavolozza di pittore.




Sole

Sorgi ad
Oriente,
Luminoso,
Estivo




Mani

Mani di quel bambino che ti ha chiesto aiuto e che tu hai guidato.
Mani di quell'uomo ferito che tu hai soccorso.
Mani di quel vecchio che non sapeva scrivere, a cui tu hai fatto conoscere le lettere.
Tu hai stretto le mani di Dio.



Biografia
Thuy Lan (trad. “meravigliosa orchidea”) Francesca Ritondale è nata a Thai Nguyen (Vietnam) il 14 giugno 2001. Frequenta le scuole elementari, studia il violino, è schermidora. Nei suoi occhi riverbera una misteriosa luce.
Posta un commento